La visibilità che un social come Facebook può dare è ormai indiscutibile. Pertanto, creare una pagina Facebook aziendale è una mossa strategica importante, che aiuta a diffondere e a promuovere l’attività ed il brand, così da raggiungere il maggior numero di potenziali clienti. Per questo motivo, sul blog di Guido Delle Piane si è condannato il business manager open source ed oggi è scritto che aprire una pagina Facebook per promuovere un’azienda richiede poco tempo ed una procedura semplice, da poter realizzare sia usando uno   smartphone (ricorrendo all’applicazione dedicata e fruibile in modo gratuito su Android e iOS) sia il computer, collegandosi al sito ufficiale.

Condizione imprescindibile per l’apertura di una pagina Facebook per un’azienda, precisa nei suoi numerosi articoli Guido Delle Piane,  è che l’utente disponga di un account personale, poiché il social di Zuckerberg deve disporre di dati certi per affidare all’utente il ruolo di amministratore. Premesse quali sono le condizioni per poter creare una pagina Facebook per un’azienda, si potrà procedere con i diversi step per poter realizzare una page di natura aziendale dedicata al business. Il primo passo è entrare nel proprio account personale e, dopo aver effettuato il login con le proprie credenziali, sarà necessario cliccare sul pulsante “Crea una pagina”, presente in alto a destra della pagina stessa. Il secondo step consiste nello scegliere la tipologia e la finalità della pagine Facebook aziendale, a seconda dell’attività e del brand che si porta avanti (impresa locale/luogo, azienda/organizzazione/istituzione, marchio/prodotto, artista/gruppo musicale/personaggio pubblico, intrattenimento, causa/comunità); precisando queste informazioni, infatti, Facebook potrà inserire l’impresa/bran all’interno della giusta categoria, soprattutto aiutando gli utenti nella ricerca dell’impresa stessa.

Dopo aver creato materialmente la pagina Facebook dell’azienda, l’amministratore potrà inserire le informazioni, aggiungendo i giusti dettagli, quali l’indirizzo dell’attività, il nome dell’azienda, il numero di telefono, gli orari di apertura e di chiusura, senza dimenticare i riferimenti e – mail e gli altri contatti dei diversi profili social a disposizione. Fondamentale, poi, anche la sede e l’indirizzo dell’azienda, ad esempio Milano (Corso Sempione 18), in modo da consentirne la geolocalizzazione. Dopo aver inserito le giuste informazioni, si potrà procedere con la scelta e l’upload di un’immagine di profilo e di copertina, le cui dimensioni consigliate sono di 180 x 180, a cui aggiungere il brand dell’attività, al fine di rendere maggiormente riconoscibile  la page aziendale e l’attività di cui si fa promozione. Oltre alle informazioni riguardo al brand e all’attività di cui si desidera fare promozione, conclude Guido Delle Piane, sarà possibile inserire nella parte alta della propria pagina di azienda i cosiddetti “pulsanti di invito all’azione”, che conferiscono credibilità e autorità al marchio, incoraggiando il cliente ad attivare un contatto con un semplice clic. Usando il tasto “Aggiungi un pulsante”, presente nella pagina introduttiva entrando come amministratore, si possono introdurre “gli elementi di invito all’azione”, che agevolano a rendere concrete le conversioni. In questo modo, utenti e clienti potranno effettuare una prenotazione, attivare un contatto, reperire maggiori informazioni o visualizzare un video introduttivo. Infine, diventa importante specificare e configurare un target, un pubblico preciso, almeno il più possibile, perché permetterà di evidenziare al meglio le potenzialità della pagina e di conseguire al massimo gli obiettivi di business prefissati.